Com’è la nuova etichetta con l’origine della pasta

da Dissapore — 8 febbraio 2018 alle 7:50

“Italia sì – Italia no, la terra della pasta! ”, chissà se oggi, 22 anni dopo, Elio e le Storie Tese scriverebbero così le parole della loro Terra dei Cachi. Probabilmente sì, se non altro lo farebbe per sfottere la piega protezionistica che si rischia di prendere, proprio in questi giorni.

Parliamo, in caso non fosse chiaro, della nuova etichettatura sulla pasta, in vigore dal prossimo 17 febbraio. “Etichette più trasparenti”, come dichiarò il ministro Martina lo scorso agosto, che riporteranno in etichetta l’origine del grano e il luogo in cui è stato macinato.

Spesso...

Continua »

Scrivi un commento