Cosa succede a Pret a Manger: i clienti morti per reazione allergica sono due

da Dissapore — 8 ottobre 2018 alle 4:49

A luglio 2016, Natasha Ednan-Laperouse, 15 anni, è morta dopo aver mangiato un panino da Pret à Manger, la più famosa catena di fast food salutista, nata a Londra nel 1986 e che oggi conta oltre 300 punti vendita nel mondo, acquistato all’aeroporto londinese di Heatrow.

A causare la morte sono stati i semi di sesamo presenti nel panino ma non elencati in etichetta, ai quali la vittima era fortemente allergica. Dopo la morte della giovane, Pret ha acconsentito alla completa elencazione degli ingredienti nell’etichetta di tutti i propri prodotti.

[Pret a manger, Itsu e gli altri: il...

Continua »

Scrivi un commento